Il miglior rifiuto è quello che non viene prodotto!”

Si dice sempre che prevenire è meglio che curare e questo principio più che mai vale anche per i rifiuti: misure di riduzione dei rifiuti fondate, consentono di ottenere un ciclo dei rifiuti davvero integrato, virtuoso e sostenibile.

Spesso alcuni oggetti diventano rifiuti prima ancora di essere consumati. In molti casi, nella nostra società i rifiuti hanno un ciclo di vita brevissimo, ad esempio gli imballaggi dei prodotti acquistati appena arriviamo a casa, dopo aver fatto la spesa, finiscono subito nell’immondizia.

E’ necessario anche modificare il nostro stile di vita e promuovere la riduzione dei rifiuti attraverso comportamenti virtuosi da parte di ciascuno di noi.

Ridurre significa, in primo luogo, utilizzare meno risorse, ma comprende anche la riduzione sia in senso stretto che quella alla fonte. Riduzione può essere definita come la gamma completa di misure e azioni adottate prima che una sostanza, un materiale o un prodotto diventi un rifiuto.

In questa pagina del sito sono raccolte le principali azioni sulle quali si concentrerà l’attenzione dell’Amministrazione nel corso dei prossimi 3 anni, e che vanno ad aggiungersi all’impegno nel potenziamento della raccolta differenziata, attraverso l’adozione del nuovo sistema di raccolta “porta a porta”.

Queste le azioni individuate per la riduzione dei rifiuti:

  1. allungamento della vita dei beni ingombranti e durevoli “Il Mercato del riuso
  2. incentivazione del compostaggio domestico (pagina in costruzione)
  3. il gruppo di eco volontari
  4. progetto di promozione del “Green Public Procurement” (pagina in costruzione)
  5. progetto di minimizzazione dei rifiuti cartacei all’interno della P.A.